24 gennaio 2010

Frittelle alla crema

Finalmente è arrivato il Carnevale, e con esso i dolci tipici di questo periodo. Oggi ho preparato un vassoio di frittelle alla crema, e come sempre voglio condividere con voi la mia ricetta. Si tratta della ricetta di famiglia, trovata in un vecchio depliant che la Cameo distribuiva nei supermercati in questo periodo di molti anni fa. Se non ricordo male, però, la ricetta è anche nel ricettario della Paneangeli, "I dolci si fanno così", che si trova nel sito ufficiale.


Ingredienti (per 35-40 frittelle):
250 ml acqua
50 g burro o margarina
1 presa di sale
150 g farina
50 g fecola
50 g zucchero
1 bustina vanillina
1 fialetta aroma limone
3-4 uova
1 cucchiaino raso di lievito
Per la crema pasticciera:
4 tuorli
8 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di farina
500 ml latte caldo
Inoltre:
olio per friggere
zucchero a velo

Versare l'acqua in un pentolino con il burro e il sale, e portare a ebollizione. A parte setacciare la farina con la fecola. Quando il burro si è sciolto e l'acqua bolle, togliere dal fuoco e versare tutta la farina. Mescolare fino ad ottenere una palla compatta, quindi rimettere sul fuoco e scaldare per circa un minuto, senza smettere di mescolare.
Mettere la pasta ancora calda in una terrina capiente, ed aggiungere lo zucchero, la vanillina, l'aroma e, una alla volta, le uova. E' importante che l'uovo precedente sia ben amalgamato prima di aggiungere il successivo. Per questa operazione è consigliabile usare un mestolo di legno e parecchia energia. Una persona che tenga ferma la terrina è un ottimo aiuto.
Cessare l'aggiunta delle uova quando la pasta assume un aspetto di forte lucentezza e cade pesantemente dal cucchiaio formando lunghe punte. Per ultimo incorporare il lievito.
Versare in una pentola tanto olio in modo che le frittelle possano galleggiare senza toccare il fondo. Portare l'olio a bollore, controllando con il manico di un mestolo di legno: la temperatura è giusta quando attorno al manico si formano delle bollicine. Se l'olio è troppo caldo si bruceranno le frittelle, ma se è freddo le frittelle lo assorbono troppo e sono immangiabili.
Formare le frittelle con due cucchiaini. Immergere poche frittelle per volta, a seconda del diametro della pentola, circa 6-8 per una pentola media. Anche se sembrano piccole, si gonfieranno cuocendo, quindi è consigliabile non farle troppo grandi per evitare che non riescano a cuocersi internamente. Quando le frittelle sono uniformemente dorate si possono sgocciolare usando una schiumarolo e mettere su alcuni fogli di carta assorbente per sgocciolare. Ricontrollare la temperatura prima di cuocere altre frittelle.
Mentre raffreddano le frittelle si può preparare la crema pasticciera. In una pentola sbattere i tuorli con lo zucchero, per ottenere una crema molto chiara. Aggiungere quindi la farina e per ultimo il latte a filo, mescolando sempre per sciogliere eventuali grumi. Cuocere a fuoco basso per 10 minuti, o finchè la crema diventa densa, quindi lasciarla raffreddare completamente.
Riempire con la crema una siringa da pasticciere con il beccuccio liscio, ed utilizzarla per spremere un po' di crema in ogni frittella. Disporre le frittelle farcite su un vassoio coperto con un tovagliolo di carta (per assorbire l'eventuale olio rimasto) e cospargerle con lo zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento