15 febbraio 2010

Brownie ciocco-mandorle, e castagnole

Festeggio oggi il mio compleanno, quindi ieri ho preparato un bel dolce da condividere con i colleghi. Dato che poi domani finisce il carnevale, ho preparato anche le ultime castagnole di quest'anno. Festa doppia quindi, e doppio dolce.
Parto con i brownie, che sono tratti dal libro "Brownies & Co." di Anne Wilson. Forse sono un po' calorici, ma insomma, è ancora presto per pensare alla prova costume, no?
In basso troverete anche la ricetta delle castagnole, che invece è tratta da un vecchissimo ricettario della Cameo.
Nella foto il brownie è il dolcetto al cioccolato sul piattino, mentre le castagnole sono dentro la tazzina.



Brownie con mandorle e gocce di cioccolato
ingredienti:
125 g burro
200 g cioccolato fondente
3 uova
375 g zucchero
aroma mandorla
185 g farina
40 g cacao in polvere
185 g mandorle tritate grossolanamente
250 g gocce di cioccolato

Preriscaldare il forno a 180°, e preparare una teglia rettangolare di 20x30 cm rivestita di carta da forno.
Fondere a bagnomaria (o al microonde a bassa potenza) il cioccolato a pezzetti con il burro, mescolando di tanto in tanto.
In una ciotola grande sbattere con un mixer le uova per 2 minuti, realizzando un composto leggero e spumoso. Incorporare a pioggia lo zucchero e l'aroma, amalgamando bene.
Unire il cioccolato fuso all'impasto, continuando a mescolare con il mixer a bassa velocità. A parte setacciare la farina con il cacao e incorporare poco alla volta al composto, mescolando con un cucchiaio. Infine, aggiungere le gocce di cioccolato e le mandorle tritate e mescolare per distribuirle uniformemente.
Versare il composto nella teglia e livellare. Cuocere a 180° per 30 minuti, poi lasciar raffreddare e tagliare a rettangolini.

Castagnole
ingredienti:
300 g farina
50 g fecola
2 cucchiaini rasi di lievito
75 g zucchero
aroma vaniglia o limone
2 uova
sale
50 g burro

Setacciare insieme la farina e la fecola sul piano del tavolo, versare nel mezzo lo zucchero, l'aroma, le uova e il sale e lavorare con una forchetta. Aggiungere quindi il burro freddo tagliato a dadini e coprirlo con la farina, quindi lavorare con le mani fino a che la pasta diventa liscia e compatta. Se diventa appiccicaticcia, metterla al freddo per qualche minuto. Lavorare piccoli pezzi di pasta tra i palmi delle mani, per ottenere tante palline.
Nel frattempo riscaldare in una padella l'olio, e friggere poche castagnole per volta, dorandole da tutti i lati. Terminata la cottura, sgocciolare e lasciare asciugare su diversi fogli di carta assorbente, quindi rotolare nello zucchero semolato.

Nessun commento:

Posta un commento