22 marzo 2011

Torta decorata con il marzapane

Come promesso nel mio post precedente, ho provato a decorare una torta ed il risultato è quello in foto. Ovviamente non è perfetta... L'occasione era la festa del papà, ed una delle passioni tipiche dei papà sono le automobili. Il mio, per esempio, adora un videogioco famoso di corse d'auto, e per questo, ho deciso di rappresentare due automobili da corsa su un "tappeto" multicolore. Non ho potuto fare l'asfalto perché non avrei saputo come ottenere il colore grigio, ma mi informerò...

Torta decorata con marzapane

La torta è un pan di spagna tagliato in tre strati orizzontali e spalmato di nutella. Chi volesse seguire la mia ricetta può trovarla in questo post. Per tagliarla ho utilizzato l'affettatorte che ho ricevuto in regalo per Natale (grazie Greta), ma in una cucina normale si può usare un coltello molto lungo oppure uno spago di cotone per alimenti, in questo modo: con un coltellino si incide tutto il contorno del dolce ad altezza costante, quindi si infila lo spago nell'incisione, si incrocia il filo nelle due mani, come a volerlo strozzare, e si tira finché non è passato attraverso. Chi avesse bisogno di altre spiegazioni può contattarmi in qualsiasi modo.
La farcitura è ovviamente a piacere. Una crema o una marmellata sarebbero state altrettanto adatte.
La decorazione è il punto focale della torta, quello cui ho dedicato maggior tempo. Ho comprato il marzapane della Paneangeli, perché si può utilizzare ancheda crudo. Ho cosparso il tavolo di zucchero a velo, ho diviso il marzapane a metà, ed ho aggiunto il colorante per dolci, impastando con altro zucchero a velo per amalgamare il colore. Mai esagerare con il colore: rende troppo appiccicosa la pasta. Quando si sceglie il colore bisogna ricordare il colore originale della pasta, che tende al giallo: il verde quindi l'ho ottenuto con qualche goccia di blu, ed il rosa con qualche goccia di rosso. Io in realtà speravo di ottenere arancione, ma non tutto può essere perfetto!
Con i due panetti colorati ho ottenuto le automobiline, piuttosto stilizzate in realtà, ho bisogno di molta pratica... Poi ho steso la pasta rimanente in uno strato molto sottile tra due fogli di pellicola trasparente, l'ho tagliata con un coltello per ottenere i disegni che vedete in foto, e l'ho disposta sopra la torta già ricomposta. Per finire ho sistemato le automobiline e le ho personalizzate usando pennarelli di glassa alimentare.
Non riuscirei a descrivervi la soddisfazione di vedere la gente dire "wow" alla vista della mia torta, ma è bellissima. E poi la torta era anche buona, quindi vittoria su tutti i fronti!

Nessun commento:

Posta un commento