28 novembre 2013

Crostata ai marron glace'

Chi l'avrebbe mai detto che mi sarei dimenticata di pubblicare un dolce? Ed invece eccomi qua, dopo aver trovato nel cellulare la foto di un dolce che non ho mai pubblicato. Per fortuna sono ancora in tempo, visto che i marron glacé sono un dolce tipicamente natalizio.

Per risparmiare consiglio di prendere i marron glacé in pezzi. Si tratta di quelli "riusciti peggio" che quindi non possono essere messi in bella mostra nelle confezioni regalo, ma sono ugualmente buoni, e dato che per questa ricetta dobbiamo spezzettarli, ci troviamo con il lavoro già iniziato!


Ingredienti:
Per la pasta frolla:
150 g farina 00
150 g farina integrale
150 g zucchero
125 g burro morbido
1 uovo

Per la farcitura:
1 busta di crema pasticcera pronta (in alternativa una crema pasticcera fatta in casa)
1 busta di marron glace' a pezzi

Inoltre:
fagioli secchi o riso per la cottura in bianco

Accendere il forno a 180°. Foderare di carta da forno il fondo di una tortiera a cerchio con il fondo apribile del diametro di 26 cm.
Preparare la pasta frolla sbattendo l'uovo con lo zucchero. Aggiugere il burro e continuare a sbattere fino ad ottenere una crema. Aggiungere le due farine e mescolare, poi impastare con le mani sul piano di lavoro fino ad ottenere una pasta liscia e compatta. Stendere la pasta nella tortiera, cercando di ottenere un bordo alto almeno 1,5 cm. Rifinire il bordo, punzecchiare il fondo con una forchetta, e coprirlo con la carta alluminio. Versare i fagioli secchi o il riso sulla carta alluminio e infornare a 180° per 30 minuti. Eliminare la carta alluminio e il contenuto (che può essere riutilizzato per la prossima crostata) e cuocere per altri 5 minuti. Lasciare raffreddare.
Preparare la crema pasticcera seguendo le indicazioni della busta, ed eventualmente farla raffreddare. Spezzettare grossolanamente i marron glacé e distribuirli nella crema, mescolando bene. Versare la crema nel guscio di pasta frolla ormai freddo e lasciare in frigo fino al momento di servire.

Nessun commento:

Posta un commento