6 novembre 2014

Marronata (marmellata di marroni)

Nonostante la marronata si trovi in commercio per tutto l'anno, io l'acquisto solo in autunno, ed ammetto di esserne veramente golosa! Quest'anno ho provato a cercare una ricetta per farla in casa e ne ho trovata una molto semplice sul blog Cucina con Rob, ed ho provato a farla. Nel blog era riportato anche un consiglio per sbucciare le castagne senza fatica, ma con me non ha funzionato (o forse erano le mie castagne un po' scarse), insomma devo riprovare, magari se trovo dei bei marroni. Con le dosi indicate ho ottenuto due vasetti da 25 cl (quelli un po' più piccolini) e una ciotolina per l'assaggio. Il risultato sa molto di castagne, ma non è molto dolce, quindi la prossima volta aumenterò sia lo zucchero che la vaniglia. Da notare che non contiene conservanti, quindi non è il caso di lasciarla molto tempo in dispensa: molto meglio mangiarla finché è stagione!


Ingredienti (per 2 vasetti da marmellata precedentemente sterilizzati)
200 g castagne
30 g zucchero di canna
una punta di cucchiaino di vaniglia in polvere

Per far sbucciare meglio le castagne bisogna prima bagnarle e poi farle asciugare al sole. Quando sono asciutte inciderle con un coltello e poi arrostirle in padella o in forno per una ventina di minuti, finché non sono ben dorate. Pelarle e metterle in un pentolino con tre dita di acqua, portare a ebollizione e lasciar bollire per una decina di minuti a fuoco basso.
Frullare il tutto con un frullatore a immersione, quindi rimettere sul fuoco con lo zucchero di canna e mezzo bicchiere d'acqua e far bollire a fuoco basso per altri 10 minuti, continuando a mescolare per evitare che si attacchi. Spegnere, aggiungere la vaniglia e mescolare, poi versare nei vasetti, chiuderli con cautela (per non scottarsi) e rovesciarli sul coperchio finché non si sono raffreddati.

Nessun commento:

Posta un commento