13 marzo 2016

Cannoli di cous cous

Quando sto male (e capita di rado, sia chiaro!) il Marito si sbizzarrisce in cucina, e capita che trovi l'ispirazione per piatti incredibili. Mentre cucina continua a ribadire "non ti abituare" e "vedi di non star male apposta" e via dicendo, però dato che il risultato è più che ottimo, come posso lamentarmi?

Ieri pomeriggio è andato al supermercato per comprare un galletto da fare arrosto, ed invece è tornato a casa con una confezione di pancetta e una di olive taggiasche. Indossato il suo grembiule da Masterchef (preso con i punti da Conad) si è messo all'opera, e in breve tempo ne è uscito con questi cannoli molto saporiti. Per fare i cannoli, dato che non abbiamo gli stampini apposta, ha utilizzato il pestello in legno del mortaio (che usiamo in estate per il mojito), ma potrebbe bastare anche un mattarello di legno. Cerco di riassumere le dosi e i procedimenti, da quanto posso aver spiato dal divano.


Ingredienti per ottenere circa una ventina di cannoli, adatti come antipasto per 5/6 persone
1 cucchiaio di formaggio grana per ogni cannolo (io uso il formaggio già grattugiato, ed in questo caso è molto comodo per fare bene le dosi)
200 g cous cous precotto
100 g pancetta affumicata a cubetti
50 g olive taggiasche sott'olio
1 cucchiaino di curry
frutti del cappero come decorazione

Far bollire 200 ml di acqua con il curry, quindi versarla sul cous cous e lasciarlo assorbire per qualche minuto. Nel frattempo rosolare la pancetta in una padella antiaderente, fino a dorarla.
Sgranare il cous cous con una forchetta, versarlo nella padella con la pancetta e aggiungere anche le olive scolate, mescolare per un minuto, quindi togliere dal fuoco.
Scaldare un padellino antiaderente, versarci un cucchiaio di formaggio in uno strato uniforme, e farlo sciogliere, quindi togliere con attenzione la cialda dal padellino e arrotolarla sullo stampino da cannolo (oppure qualcosa di simile, come ho scritto all'inizio) e lasciarla raffreddare un attimo per farla solidificare. Continuare fino a realizzare tutti i cannoli necessari, quindi farcirli con un cucchiaio o poco più di cous cous e decorare con un frutto di cappero alle due estremità.

Chiaro che tutti gli ingredienti sono molto saporiti e soprattutto salati, per questo lo propongo come antipasto. Probabilmente sostituendo la pancetta con il prosciutto cotto e le olive taggiasche con i funghi trifolati sott'olio si otterrebbe un gusto più classico, magari sostituendo il curry con il dado in polvere. Cosa ve ne sembra?

Nessun commento:

Posta un commento