14 giugno 2010

Focaccia salata

In occasione della prima partita italiana nei mondiali del Sudafrica io e il mio uomo siamo ospiti da amici, e ognuno porta qualcosa da mangiare davanti alla televisione. Io mi sono offerta per l'antipasto, e ho proposto la focaccia farcita. Ho quindi cercato la ricetta della focaccia genovese  e l'ho trovata nel sito GialloZafferano, che non conoscevo ma che è rapidamente diventato uno dei miei preferiti. Ho seguito la ricetta alla lettera, anche perché la panificazione non è proprio il mio campo, e devo ammettere che il risultato è ammirevole. Io l'ho farcita con le olive: basta affondare leggermente nella pasta le olive già denocciolate, appena prima di cuocerla. E a voi come piace?



Ingredienti:
350 ml acqua
500 g farina
25 g lievito di birra
200 ml olio extravergine di oliva
3 cucchiaini sale
2 cucchiaini zucchero

Per prima cosa sciogliere il lievito di birra e lo zucchero in 100 ml di acqua tiepida e lasciare che si formi una schiumetta in superficie: è il segno che lo zucchero e il calore hanno attivato i lieviti.
Nel frattempo setacciare la farina in una ciotola capiente e mescolarla al sale. Aggiungere quindi il lievito sciolto e il resto dell'acqua. Impastare per almeno 15-20 minuti, prima con la forchetta e poi direttamente con le mani sul piano di lavoro, eventualmente aggiungendo poca farina se l'impasto è troppo appiccicoso. In realtà deve rimanere appiccicoso, più morbido della pasta della pizza.
Formare un panetto e metterlo di nuovo nella ciotola. Coprire con un canovaccio pulito e lasciar riposare per almeno 2 ore a temperatura ambiente, magari nel forno spento per proteggerlo dalle correnti d'aria.
Durante la lievitazione il panetto raddoppia di dimensioni. A questo punto si può ungere una teglia con metà dell'olio (io ho preferito usare la carta forno, ma forse l'olio rende la focaccia più morbida) e stendere la pasta in una sfoglia non troppo sottile, circa un centimetro e mezzo di spessore. Spennellare la superficie con l'olio rimanente (io ho versato ad occhio, senza misurare) e "massaggiare" la pasta con le dita per formare i buchetti tipici della focaccia genovese.
Lasciar riposare per almeno un'ora nel forno spento, quindi toglierla dal forno e scaldarlo alla massima temperatura possibile. Nel frattempo spargere del sale sulla superficie della focaccia e farcirla a piacere. Infornare per 10-15 minuti o finché la superficie è dorata.

1 commento:

  1. Il nostro amico Andrea ha testato la ricetta, ma mi ha confermato che l'olio previsto è troppo, quindi vi consiglio di versare l'olio in una tazzina e, usando un pennello da cucina, distribuire l'olio sulla superficie senza esagerare. Io ho fatto così ed è riuscita perfetta!

    RispondiElimina