6 maggio 2013

Pudding al cioccolato ed arancia

Non ricordo più in quale programma televisivo mi sia successo di vedere un pudding. Guardo così tanti programmi di cucina che a volte non è facile tenere il conto! Eppure mi aveva inspirato, ed avevo deciso di farne uno, prima o poi.
Già, ma cos'è un pudding? Cercando la traduzione, trovo "budino" e "dessert". Poi scopro che è ancora meno semplice. Per gli americani, il pudding è il budino, quello fatto con i preparati in busta. Nel Regno Unito, invece, esiste il pudding salato, il pudding dolce, e il pudding inteso come ultima portata di un pranzo, cioè il dessert.
Lascio agli anglofoni il mistero di questa parola, e mi accontento di tradurre una ricetta la cui foto è molto simile al pudding che avevo visto in televisione, tanto per andare sul sicuro. L'ho trovata sul sito di BCC Good Food, una rivista di cucina britannica che prendo ogni volta che riesco. Si tratta di una torta morbida al cacao e arancia, con una salsa al cacao che si forma durante la cottura e finisce sul fondo. Incredibile. Ed è stata un vero successo.

Pudding cioccolato e arancia

Tempo: preparazione 20 minuti, cottura 30 minuti
Ingredienti:
100 g burro
250 g farina
140 g zucchero
50 g cacao amaro
2 cucchiaini lievito in polvere
succo e buccia di un'arancia (non avendola, ho sostituito con mezza fialetta di aroma arancia e mezzo bicchiere di succo d'arancia)
3 uova
150 ml latte
100 g cioccolato fondente
Per la salsa:
200 g zucchero
25 g cacao amaro

Accendere il forno a 180°, foderare con la carta da forno una teglia rettangolare della capacità di 2 litri (la mia è 23x28 ed è andata bene). Mettere a bollire 300 ml di acqua.
Fondere in microonde il burro con il cioccolato fondente.
In una ciotola capiente mescolare la farina con lo zucchero, il cacao, il lievito e un pizzico di sale. A parte mescolare con una frusta il succo, l'aroma, le uova e il latte. Quando sono ben combinati aggiungere il cioccolato fuso con il burro e versare nella ciotola della farina. Mescolare finché non si ottiene una massa liscia, quindi versare nella teglia e livellare con un cucchiaio.
Per fare la salsa, setacciare il cacao sopra lo zucchero e mescolarli bene. Togliere dal fuoco l'acqua bollente e versarla sullo zucchero. Mescolare per scioglere lo zucchero ed ottenere una specie di te' caldo. Versare questo "te" nella teglia sopra l'impasto (lo so, sembra strano, ma fidatevi!) e cuocere a 180° per 30 minuti.
Servire ancora caldo. Tagliare le porzioni direttamente nella teglia e sollevarle con una spatola di plastica non bucata, in modo da non perdere la salsa. A piacere spolverizzare di zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento