3 luglio 2013

Cheesecake al caffé

Quando ho fatto l'ultima cheesecake, quella con i frutti di bosco, il Marito ha detto: buona, ma perché non la fai con lo yogurt al caffé? Inutile dire che il Marito è appassionato di caffé.

L'idea non era male, ma sapevo già che lo yogurt non è sufficiente a dare il gusto alla cheesecake. Tutti (o quasi) i dolci al caffé che si vedono in giro sono fatti con il caffé solubile, sciolto negli ingredienti liquidi, e quindi non ne faccio mai perché a casa mia il caffé solubile non entra. O almeno, non entrava. Già perché mi è capitato di provare il Nescafé Mocaccino, e l'ho apprezzato, così ne tengo sempre una scatola in casa, per ogni evenienza. Quale occasione migliore per fare un dolce richiesto dal Marito?

Il problema del Mocaccino è che è già zuccherato. Ho utilizzato la stessa ricetta, aggiungendo le gocce di cioccolato, ma è risultato davvero troppo dolce. Se volete provare, vi consiglio di sostituire il Dolceneve (e il latte) con la panna non zuccherata (ma dovrei provare, forse in questo caso sarebbe troppo poco dolce). Oppure è più semplice usare un altro caffé solubile che non sia già zuccherato. Buona fortuna!

Cheese cake al caffé

Ingredienti:
per la base:
200 g biscotti
125 g burro fuso
per la farcitura:
250 g ricotta
mezza busta di Dolceneve Paneangeli
200 ml latte freddo di frigo
250 ml yogurt al caffé
12 g gelatina in fogli
2 bustine di Nescafé Mocaccino (oppure se usate un altro caffé solubile, la quantità consigliata per ottenere due tazzine)
150 g di gocce di cioccolato

Foderare il fondo di uno stampo a cerchio apribile con la carta da forno. Mettere ad ammollare in acqua tiepida i fogli di gelatina per la farcitura.
Tritare finemente i biscotti e mescolarli con il burro fuso. Stendere il composto sul fondo dello stampo e pressarlo con il dorso di un cucchiaio per ottenere uno strato omogeneo. Mettere in frigo a rassodare.
Preparare il dolceneve seguendo le istruzioni della confezione: è sufficiente versare il latte sulla polvere e frullare per 5-6 minuti, fino ad ottenere un composto ben montato. Aggiungere quindi la ricotta, lo yogurt, e il caffé solubile, mescolando bene.
Versare un cucchiaio della crema ottenuta in un pentolino, aggiungere la gelatina strizzata e scioglierla a fuoco bassissimo. Bastano pochi secondi. Versare quindi nella crema e mescolare bene.
Versare la crema sulla base di biscotti, livellare con il dorso del cucchiaio e coprire di gocce di cioccolato (se le mescolate all'impasto cadranno tutte sul fondo come è successo a me!) e lasciar rassodare in frigo per 4 ore.

Nessun commento:

Posta un commento